IL CAVALLO TRASPARENTE NUOVO PROGETTO SEF-ITALIA

Volevo informare i lettori del sito che il giorno 21 di aprile a Fiumicino vicino Roma si è tenuta la prima riunione sul progetto il CAVALLO TRASPARENTE organizzata dalla SEF-ITALIA e dove il sottoscritto è stato invitato come editore del sito  per riportare le prime informazioni sul progetto. All’incontro erano presenti allevatori di cavalli p.r.e e p.r.lusitani  in Italia, proprietari di centri ippici quali C.i. la Quadra di Cesano,centro ippico privato di Sara Tomassetti di Sacrofano, centro Ippico Alessandra Gentile di Bracciano, allevatori quali la Jeguada Tosi di Roma, allevamento Papi di Cisterna di Latina, Jeguada Rio Negro di Perugia, oltre ad addestratori del cavallo spagnolo come Federico Basile e lo staff del centro Emozioni Equestri e tutta una serie di cavalieri, amazzoni, istruttori di dressage ed anche giudici di dressage.  Tutti con uno scopo….ascoltare il relatore Sabino Massimo Giusto titolare del Centro ippico la Coccinella di Lurago Marinone, Como. Istruttore con diploma di tecnico equestre rilasciato dalla Real Escuela di Arte Equestre di Jerez De la Frontera. Nella presentazione sono stati dati dei cenni su studi di biomeccanica che hanno dimostrato che l’ equitazione classica è il metodo che meglio risponde al tipo di ginnastica e di movimento fisico necessario al cavallo per mantenere il proprio equilibrio. Noti addestratori moderni come Decarpentry e Olivera hanno elaborato metodi per la ricerca della leggerezza, della decontrazione e dell’equilibrio fisico del cavallo, in modo che esso fosse specchio di un simmetrico equilibrio psicologico. Tale cultura divenuta vera e propria arte, è tramandata e sopravvive nelle Scuole Accademiche di equitazione. In questo contesto si sente la necessità di proporre corsi professionali per la formazione di tecnici d’equitazione classica accademica e dressage con il riconoscimento dell’E.P.S e del C.O.N.I. In Italia  si diffonde sempre più l’interesse per i cavalli iberici che, con le loro incollature poderose e le andature rilevate , incantano gli appassionati di cavalli con morfologie armoniose e  movimenti sontuosi. Questa tipologia di cavalli ha una predisposizione per l’equitazione accademica che ebbe origine a Napoli nel secolo XVI. La Sef-Italia rilascia tramite corso di formazione, brevetti sportivi di Cavaliere di 1°e 2° livello e di Tecnico di doma classica  Accademica con il riconoscimento del CONI, quindi con valore giuridico sul territorio nazionale. I diplomati  potranno costituire un centro raccomandato di Doma Classica Accademica, che a sua volta potrà essere sede di corsi di formazione e di manifestazioni della specialità. Per essere sede di un corso di formazione si dovranno avere almeno otto partecipanti. Per informazioni: MASSIMO S.GIUSTO +39334.1168646 +39360.218729

Stefano Papi editore del sito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *